Associazione Nazionale Funzionari di Polizia
Area riservata
Login
Password
  Nuovo Utente? Registrati
 
  Password smarrita? clicca qui
 
Motore ricerca documenti
 
inserisci il testo da cercare
 

Clicca per visualizzare tutte le vignette

Videogallery
I GIUBBOTTI ANTIPROIETTILE TRA MISTIFICAZIONI E REALTA'









Sondaggi

  Vai all'archivio sondaggi
 
- 21/04/2016
ECCIDIO NAZIFASCISTA
Il 5 marzo 2015 la furia del vento distrusse la lapide monumentale, collocata dietro al Monumento Ossario, sulla quale erano stati incisi i nomi delle centinaia di vittime della strage nazifascista perpetrata il 12 agosto 1944 a Sant’Anna di Stazzema. Furono uccise 560 persone, molte delle quali non poterono essere identificate. Non si trattò neppure di una rappresaglia, ma di un vero e proprio atto terroristico, premeditato e realizzato con una violenza perversa ed inaccettabile, ai danni della popolazione civile, inerme ed indifesa, tra cui moltissimi bambini.
L’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia ha deciso lo scorso anno di donare al Comune una nuova lapide, al fine di ripristinare un simbolo fondamentale della storia del nostro Paese e del lungo e doloroso cammino che lo ha portato a conquistare la democrazia ed i diritti di libertà sanciti dalla Costituzione.

 
  Vai all'archivio approfondimenti
 

 
Vai al sito

 
   In primo piano
  
EDITORIALE: AGENTI  SCAVANO TRA LE MACERIE INSIEME AI SOCCORRITORI
EDITORIALE: AGENTI SCAVANO TRA LE MACERIE INSIEME AI SOCCORRITORI
Terremoto Lazio-Marche
Tra le tante immagini del sisma che ha colpito una delle zone più belle, ricche di storia e di tradizione del nostro Paese, ci hanno commosso in particolare quelle degli agenti che scavano tra le macerie, che tirano via con le mani pietre e massi, con la tenacia incrollabile e disperata di chi spera così di trovare qualcuno ancora in vita. Come gli altri, cittadini tra cittadini, si prodigano per chi è rimasto sotto le rovine della sua casa. Come gli altri, volontari, militari, si adoperano per i superstiti, per garantire che vengano ripristinati servizi e viabilità. E come è loro compito, insieme agli interventi di supporto forniti alla macchina dei soccorsi, sono impegnati nella prevenzione dei fenomeni di sciacallaggio che potrebbero verificarsi. Guardiamo a loro con orgoglio ed emozione, perché la loro appassionata opera in questa catastrofe fa parte della nostra missione, che non è fatta solo di ordine pubblico, di repressione dei reati, di contrasto alla criminalità e al terrorismo, ma consiste anche nel dare il proprio contributo con responsabilità e dedizione per il bene comune inalienabile della vita in sicurezza, in pace, in armonia.
 
  Vai all'archivio notizie in primo piano
 
CIRCOLARI: AGEVOLAZIONI PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO 18/08/2016
CIRCOLARI: AGEVOLAZIONI PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO
CIRCOLARI: AGEVOLAZIONI PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO
La Direzione Centrale per gli Affari Generali ha inviato un prospetto che riporta una sintetica esposizione delle principali agevolazioni con la descrizione delle condizioni economiche e delle scontistiche applicate ai prodotti.
LEGA: NO AD USO STRUMENTALE DELLA NOSTRA DIVISA. LA POLIZIA APPARTIENE SOLO AI CITTADINI ED ALLO STATO DI DIRITTO 17/08/2016
LEGA: NO AD USO STRUMENTALE DELLA NOSTRA DIVISA. LA POLIZIA APPARTIENE SOLO AI CITTADINI ED ALLO STATO DI DIRITTO
LEGA: NO AD USO STRUMENTALE DELLA NOSTRA DIVISA. LA POLIZIA APPARTIENE SOLO AI CITTADINI ED ALLO STATO DI DIRITTO
Intervento ad Agorà dell'Associazione
La divisa della polizia appartiene a tutti i cittadini, essa è uno dei simboli che unisce il Paese in base al principio di legalità, ieri è stata usata per dividere, è un fatto gravissimo, trascinare quel simbolo in una diaspora politica. Occorre dire con chiarezza che i tagli, senza precedenti alla sicurezza del Paese iniziano nel 2008, all'epoca mancò persino la benzina, si ridusse il parco delle autovetture ed  iniziò  il devastante blocco del tour over al 20%, cioè per 10 poliziotti  in pensione se ne assumevano 2. Nel 2010, pugnalando alle spalle i poliziotti,  si decretò il blocco dei contratti e dei nostri stipendi. Lo sblocco economico delle nostre retribuzioni è iniziato nel 2015 dopo quattro anni di sofferenze di tutto il personale, ma non è ancora finita. Si è tornato ad investire in sicurezza nel biennio 2013/2014. Oggi chi indebolì la sicurezza vuole blandire  le donne e gli uomini delle forze dell'ordine con i soliti discorsi che non ingannano più nessuno, quei tagli ancora bruciano sulla nostra pelle, noi abbiamo memoria su come andarono realmente i fatti.
LEGA: NO AD USO STRUMENTALE DELLA NOSTRA DIVISA. LA POLIZIA APPARTIENE SOLO AI CITTADINI ED ALLO STATO DI DIRITTO 16/08/2016
LEGA: NO AD USO STRUMENTALE DELLA NOSTRA DIVISA. LA POLIZIA APPARTIENE SOLO AI CITTADINI ED ALLO STATO DI DIRITTO
LEGA: NO AD USO STRUMENTALE DELLA NOSTRA DIVISA. LA POLIZIA APPARTIENE SOLO AI CITTADINI ED ALLO STATO DI DIRITTO
Dichiarazioni stampa del Segretario Nazionale.
Più volte siamo stati costretti a dire "giù le mani dalla nostra divisa", a chi la utilizza strumentalmente per coinvolgere le Forze dell'ordine in un gioco politico che non appartiene loro. E ancor più grave che indossando la nostra maglia ci si senta autorizzati ad invocare addirittura una "pulizia etnica", che ci riporta indietro ad una delle pagine più oscure e dolorose della storia del nostro Paese. La Polizia di Stato appartiene solo ai cittadini ed alle Istituzioni democratiche, al cui servizio essa opera, nel rigoroso rispetto delle leggi e delle garanzie costituzionali. Questo dovrebbe essere ormai chiaro a tutti, in particolare proprio a chi riveste importanti funzioni di rappresentanza nel mondo politico.
DI FRANCISCA ARGENTO NEL FIORETTO, ORO NEL CORAGGIO EUROPEO 12/08/2016
DI FRANCISCA ARGENTO NEL FIORETTO, ORO NEL CORAGGIO EUROPEO
DI FRANCISCA ARGENTO NEL FIORETTO, ORO NEL CORAGGIO EUROPEO
Dichiarazioni stampa del Segretario Nazionale.
Viviamo tempi sorprendenti: ieri abbiamo ricevuto una straordinaria lezione morale, di democrazia e coraggio civile, non da un leader politico, che invece predica ostilità e diffidenza, alimentando paura e rancore, ma da una sportiva, Elisa Di Francisca che nel ricevere la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio, ha sventolato la bandiera dell’Europa.Ci auguriamo che altri seguano il suo esempio di coraggio e amore tenace per i principi e le garanzie che sono alla base della nostra democrazia, usando il loro prestigio e la loro visibilità per trasmettere valori morali positivi, isolando quelli che inneggiano alla divisione, al rancore, al razzismo esercitato come una squallida propaganda elettorale contro immigrati, donne, minoranze, diseredati.
FURTI, OMICIDI E RAPINE IN CALO: MA CON I TAGLI SCENDE IL CONTRASTO 12/08/2016
FURTI, OMICIDI E RAPINE IN CALO: MA CON I TAGLI SCENDE IL CONTRASTO
FURTI, OMICIDI E RAPINE IN CALO: MA CON I TAGLI SCENDE IL CONTRASTO
Dichiarazioni a "La Repubblica" dell'ANFP.
Il calo del contrasto al crimine è dovuto alla riduzione degli organici delle Forze di Polizia. Si è iniziato con il blocco del turn over al 20% nel 2008 e dal 2014 al 55%. Siamo diminuiti in tutte le forze di polizia di oltre 40mila unità. Ciò ha determinato un innalzamento dell'età media dei poliziotti che raggiunge oramai i 44 anni. Inoltre il Mef, proprio in questi giorni sta valutando se chiedere ai dirigenti delle 4 forze di polizia la restituzione di somme, dal 2015 ad oggi, da un minimo di 3 a un massimo di 8 mila euro. Nel momento in cui ci viene richiesto un impegno straordinario per fronteggiare l'emergenza del terrorismo internazionale e dell'immigrazione clandestina - la motivazione nello svolgimento del lavoro quotidiano verrebbe contaminato da un virale malessere.
NON POSSIAMO PERMETTERE CHE INTEMPERANZE PREGIUDICHINO IL NOSTRO IMPEGNO 11/08/2016
NON POSSIAMO PERMETTERE CHE INTEMPERANZE PREGIUDICHINO IL NOSTRO IMPEGNO
NON POSSIAMO PERMETTERE CHE INTEMPERANZE PREGIUDICHINO IL NOSTRO IMPEGNO
Dichiarazioni stampa del Segretario Nazionale.
Sta suscitando molte polemiche il post pubblicato su Facebook, in un gruppo intitolato Ravenna Sicura, da una poliziotta che denuncia come il decoro del centro storico cittadino sia gravemente compromesso dalla presenza invadente e molesta di parcheggiatori abusivi e profughi che apostrofano con arroganza i passanti e li importunano con comportamenti e richieste minacciose. I toni della dichiarazione dell’agente, per sua stessa ammissione, travalicano i limiti del consentito. Il Questore  ha quindi aperto, come è prassi, un procedimento disciplinare: la Polizia è in prima linea ogni giorno per garantire accoglienza civile e rispettosa della dignità dei derelitti che approdano sulle nostre coste, dando un esempio di umanità e di considerazione dei diritti di tutti e in particolare di quelli dei deboli e degli emarginati.  Non possiamo permettere che intemperanze e considerazioni personali estreme pregiudichino la credibilità del nostro impegno quotidiano.
NOMINE PREFETTI 11/08/2016
NOMINE PREFETTI
NOMINE PREFETTI
Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 10 agosto 2016 ha approvato, su proposta del Ministro dell’Interno Angelino Alfano, una serie di movimenti e nomine dei Prefetti.
MOVIMENTI FUNZIONARI 10/08/2016
MOVIMENTI FUNZIONARI
MOVIMENTI FUNZIONARI Velina movimenti del 10 agosto 2016.
NO A RADDOPPIO BLOCCO STIPENDI: IL MEF VUOLE IL BLOCCO DEGLI STIPENDI DELLA POLIZIA 10/08/2016
NO A RADDOPPIO BLOCCO STIPENDI: IL MEF VUOLE IL BLOCCO DEGLI STIPENDI DELLA POLIZIA
NO A RADDOPPIO BLOCCO STIPENDI: IL MEF VUOLE IL BLOCCO DEGLI STIPENDI DELLA POLIZIA
Intervento del Segretario Nazionale sul quotidiano "Il Tempo".
I tecnici del Ministero dell’Economia e delle Finanze stanno per sferrare un colpo estivo ai danni del Comparto Sicurezza e Difesa  a mezzo di una interpretazione negativa sull’applicazione dello sblocco economico del 2015, che avrebbe l’effetto di prorogare per ulteriori quattro anni il blocco degli stipendi e comporterebbe la restituzione delle somme percepite a decorrere dal 2015 da parte dei Funzionari di Polizia e della Penitenziaria, degli ufficiali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle Forze Armate.
SEN. GASPARRI: GOVERNO SMENTISCA PROROGA BLOCCO STIPENDI 09/08/2016
SEN. GASPARRI: GOVERNO SMENTISCA PROROGA BLOCCO STIPENDI
SEN. GASPARRI: GOVERNO SMENTISCA PROROGA BLOCCO STIPENDI

Apprendiamo con preoccupazione la notizia della possibile proroga del blocco degli stipendi. Tutto questo in un momento in cui si chiede alle forze dell'ordine un impegno maggiore a causa della minaccia legata al terrorismo fondamentalista e all'emergenza immigrazione. Se l'interpretazione negativa sull'applicazione dello sblocco economico 2015 da parte dei tecnici del Mef fosse vera rappresenterebbe un ulteriore attacco agli uomini e alle donne in divisa. Ho presentato un'interrogazione ai ministri competenti su questa assurda ipotesi ma intanto chiedo pubblicamente una risposta immediata al ministro dell'Interno Alfano e al ministro della Difesa Pinotti affinche' facciano chiarezza su quanto abbiamo appreso. Si tratterebbe di colpire chi ha subito per anni il blocco retributivo e contrattuale e addirittura potrebbe trovarsi nell'assurda condizione di dover restituire le somme percepite dal 2015. Una situazione paradossale che se si rivelasse vera ci troverebbe ancora una volta in prima linea a difendere il comparto sicurezza-difesa da questo governo . Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri FI

NO A RADDOPPIO BLOCCO STIPENDI PER FUNZIONARI E UFFICIALI SICUREZZA E DIFESA 09/08/2016
NO A RADDOPPIO BLOCCO STIPENDI PER FUNZIONARI E UFFICIALI SICUREZZA E DIFESA
NO A RADDOPPIO BLOCCO STIPENDI PER FUNZIONARI E UFFICIALI SICUREZZA E DIFESA
Dichiarazioni stampa del Segretario Nazionale.
E’ inconcepibile che i tecnocrati del Mef ribaltino quanto già deciso a suo tempo dal Governo Renzi, che ha finanziato lo sblocco economico per Funzionari di Polizia e per gli Ufficiali delle forze dell’ordine e delle forze armate con la Legge di Stabilità per il 2015. Ci appelliamo ai Ministri dell’Interno, della Difesa e della Giustizia affinché fermino questo autentico "colpo di mano", che finirebbe col danneggiare ulteriormente una delle categorie più esposte nella quotidiana lotta per i diritti e le libertà di tutti.
POLIZIA MIGLIORE: UOMINI, MEZZI, FORMAZIONE   09/08/2016
POLIZIA MIGLIORE: UOMINI, MEZZI, FORMAZIONE
POLIZIA MIGLIORE: UOMINI, MEZZI, FORMAZIONE
Lettera al Capo della Polizia.
Gli errori non vanno criminalizzati. Ma dagli errori dobbiamo pur saper imparare. Ci serve una Polizia capace di investire anche sulla professionalità e sulla formazione dei suoi appartenenti, perché è sin troppo chiaro che lo stress e le difficoltà di servizi impegnativi e snervanti possono influire negativamente su ciascuno di noi. Ed è altrettanto chiaro che occorrono degli anticorpi particolarmente forti per poter fronteggiare questo rischio sempre incombente. Confidiamo nell' impegno e nella vicinanza del Capo della Polizia, per costruire una Polizia migliore, capace di rispondere alla domanda di sicurezza che con sempre maggiore impellenza proviene dalla collettività e di vivere serenamente in quella "casa dalle pareti di vetro" di cui si è lungamente parlato. Senza ipocrisie e senza condizioni.
TRATTAMENTO ECONOMICO DIRIGENTI E DIRETTIVI: DUBBI INTERPRETATIVI SULLO SBLOCCO 08/08/2016
TRATTAMENTO ECONOMICO DIRIGENTI E DIRETTIVI: DUBBI INTERPRETATIVI SULLO SBLOCCO
TRATTAMENTO ECONOMICO DIRIGENTI E DIRETTIVI: DUBBI INTERPRETATIVI SULLO SBLOCCO
Lettera ai Presidenti Cocer.
Per le opportune iniziative abbiamo trasmesso ai Presidenti del Cocer Interforze, Carabinieri, Guardia di Finanza, Marina e Aeronautica la lettera inviata al Ministro Alfano circa i dubbi interpretativi sullo sblocco economico da parte dell’Ispettorato Generale dell’Ordinamento del Personale del Ministero dell’Economia e delle Finanze che comporterebbero una restituzione dei trattamenti economici emessi a partire dal 1° gennaio 2015 ed un differimento generale di quattro anni dell’anzianità di servizio ai fini dell’applicazione del c.d. meccanismo dell’abbattimento e dei trattamenti di “omogeneizzazione”.
  Vai all'archivio news in evidenza
 

Rassegna stampa

Siti storici

Gazzetta ufficiale

Normattiva

Notiziari
- 19/09/2014
COSTITUZIONE SEZIONE AUTONOMA SOCI AGGREGATI
L’art. 5 dello Statuto dell’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia prevede che possano farne parte, in qualità di soci aggregati, i Funzionari della Polizia di Stato in quiescenza o coloro i quali abbiano lasciato l’Amministrazione per occupare altre professioni, pubbliche o private...
  Vai all'archivio
 
News giuridiche

  Vai all'archivio News Giuridiche
 
Convegni
- 29/07/2016
PESARO, 9 SETTEMBRE 2016: TAVOLA ROTONDA
Dalle città (in)vivibili alle città sicure: la prevenzione nella progettazione urbanistica.
l’Associazione Nazionale Funzionari della Polizia di Stato e il Forum Italiano per la sicurezza urbana, da tempo, organizzano incontri sui temi della sicurezza e della legalità, aperti agli esperti, agli operatori del settore e alla cittadinanza. Il tema affrontato a Pesaro è finalizzato ad analizzare la domanda sociale che richiede città e spazi urbani più sicuri e che chiama in causa direttamente chi è responsabile della progettazione e della costruzione delle città. Proprio in tal senso, emergono punti di contatto tra i princìpi della composizione, della funzionalità e della gestione degli spazi, che determinano la qualità urbana di un progetto, e quelli che ne favoriscono la sicurezza e il senso di sicurezza dei cittadini.


 
  Vai all'archivio Convegni
 
Editoriale
- 26/08/2016
EDITORIALE: AGENTI SCAVANO TRA LE MACERIE INSIEME AI SOCCORRITORI
Guardiamo a loro con orgoglio ed emozione, perché la loro appassionata opera in questa catastrofe fa parte della nostra missione, che non è fatta solo di ordine pubblico, di repressione dei reati, di contrasto alla criminalità e al terrorismo, ma consiste anche nel dare il proprio contributo con responsabilità e dedizione per il bene comune inalienabile della vita in sicurezza, in pace, in armonia.
- 06/08/2016
EDITORIALE: ANTONINO CASSARA'

 
  Vai all'archivio Editoriali
 
Newsletter
 
inserisci la tua e-mail per iscriverti ed essere aggiornato
  Desideri cancellarti? clicca qui
 


testo su immagine

A.N.F.P.
tel. 06.4386636  -  4393676  -  fax 06.4395083
segreteria.nazionale@anfp.it